Orientalismi italiani 3

Orientalismi italiani 3Orientalismi italiani 3
A cura di Gabriele Proglio
Antares Edizioni
www.antares-online.it
Pagine 208
€ 16,00
ISBN 9788896478417

Il progetto “Orientalismi italiani” è uno spazio per riconsiderare le rappresentazioni, gli immaginari, i tempi e gli spazi delle forme italiane. L’intento è di non porre confini disciplinari o teorici, ma di scorgere le continuità-discontinuità di narrazioni tra passato e presente, adottando un approccio tanto sincronico quanto diacronico.

Ciò significa parlare anche di ‘italiani’ ante-litteram, non solo nel senso della formazione dell’unità nazionale, ma anche di processi che, nati ben prima del 1861, furono ereditati e riutilizzati nella formazione dell’immaginario soggettivo e intersoggettivo.

Contenuti del volume:

Testuale, visuale, spaziale: problematizzare le egemonie orientaliste.
Gabriele Proglio

Reading Chinese Painting: Antonello Trombadori’s China and the Limits of the Contemporary.
Francesca Pierini e Philippe Major

Antropologia dell’estremo. La sati e i viaggiatori italiani nell’India pre-coloniale (secoli XVI, XVII e XVIII).
Marco Moneta

Narrare un luogo: le testimonianze dei pellegrini italiani in Terra Santa (1950-1970).
Elena Mazzini

The Measure of a Man: Science and Orientalism in the Works of Paolo Graziosi on the Kafirs of Chitral, Pakistan.
Maddalena Chiellini

Orientalismo digitale. Internet e le memorie coloniali degli italiani tra Italia e Libia.
Chiara Loschi

Universalismo e particolarismo identitario veneziano nell’ultimo Milione della Serenissima: osservazioni sulle strategie paratestuali connotanti il metamito poliano nelle Navigationi e Viaggi di Giovan Battista Ramusio.
Gianluca Caputo

Viaggio a Gerusalemme di una giovane maestra ebrea triestina.
Ester Capuzzo

Dall’Adriatico al Pacifico: il Giapponismo triestino.
Silvia Zanlorenzi

Un “safari” a Firenze. Orientalismi e razzializzazione nel presente globale.
Anna Curcio

Per un’analisi intersezionale dell’orientalismo nella televisione italiana contemporanea.
Gaia Giuliani