A Beirut i “mondi capovolti”

I mondi capovolti sono i Paesi arabi, dove le rivoluzioni hanno sovvertito l’ordine stabilito e dove il cambiamento culturale ha travolto le società.

E Inverted Worlds è il titolo che l’Orient Institut di Beirut ha scelto per il congresso che ha organizzato sul movimento culturale nel mondo arabo.

L’obiettivo è l’esplorazione dei luoghi e delle manifestazioni di cambiamento culturale che hanno interessato i Paesi della cosiddetta primavera araba.

Con un’attenzione privilegiata agli strumenti e ai modi in cui si è articolata la costruzione di una nuova immagine identitaria: al potere catalizzatore dei media, alle tecniche e i principi ispiratori della resistenza non violenta, al contesto che ha incoraggiato la mobilitazione individuale e collettiva.

Il programma del congresso che andrà avanti per cinque giorni, dal 4 all’8 ottobre, è ricchissimo di interventi e vedrà alternarsi e confrontarsi artisti, attivisti e accademici provenienti da tutto il mondo. (Qui i link al programma completo)