Ecco le armi che entrano in Siria dal Libano

I servizi di sicurezza militari libanesi hanno sequestrato un carico di armi proveniente dal Libano e diretto in Siria.

Lo riferiscono oggi i quotidiani di Beirut, che citando fonti dell’intelligence dell’esercito, affermano che un pick-up è stato fermato con a bordo due giovani libanesi della famiglia Hammud e un siriano della famiglia Muhammad. Il carico conteneva armi leggere (tra cui anche lancia razzi) e munizioni.

Le fonti libanesi non precisano dove è avvenuto il sequestro, mentre l’agenzia ufficiale siriana Sana dà ovviamente ampio spazio alla notizia, aggiungendo che un altro carico di armi è stato intercettato alla frontiera, nel valico di Masnaa-Jdeidet Yabus.

Secondo la Sana, questo secondo carico  conteneva: un fucile di alta precisione, lancia razzi, tre mitragliatrici Snowball, quattro pistole e 53 detonatori, 11 granate da Rpg, otto mortai, 385 pallottole da mitragliatori, 311 proiettili per pistole, 357 per Kalashnikov, sei caricatori per fucili da guerra. E’ un elenco interessante, che indica quali tipi di armi sono usate dai “terroristi” secondo il regime di Damasco.