I membri dei Comitati di coordinamento locale sono i massimi ricercati dall’Isis

1511041_737430989602272_658047677_nIl 24 dicembre 2013, membri dello Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (Isis)  hanno fermato al posto di blocco all’entrata della citta’ di Raqqa un gruppo di attivisti che ditribuivano il giornale dei Comitati di coordinamento locale (Lcc), Tle’na ‘al heriyeh “Usciti alla liberta”.

Hanno bruciato piu’ di 1000 copie del giornale assieme ad altre 500 copie del mensile Al Gherbal (Il Setaccio) pubblicato a Kafarnbel. Lo riferisce il Centro siriano per i media e la libertà di espressione (Scm).

Il gruppo “Usciti alla liberta’” ha affermato che i membri dell’Isis li hanno insultati, li hanno accusati di essere degli infedeli e hanno detto loro che gli attivisti degli Lcc sono i massimi ricercati dall’Isis.