Si dimette un altro deputato siriano

Al Yusuf annuncia la sua defezione, Youtube, 15 aprile 2012A circa un mese dalle annunciate elezioni legislative in Siria, un altro deputato siriano si dimette dall’incarico e denuncia esplicitamente le violazioni commesse dal regime da 13 mesi.

In un filmato caricato nelle ultime ore su Youtube, l’on. Abdel Razzaq al Yusuf, originario di Khan Shaykhun, martoriata località nella regione di Idlib e il cui viso corrisponde alla foto pubblicata sul sito Internet ufficiale del Parlamento siriano, invita i suoi “colleghi e chiunque ricopra un incarico nello Stato ad affrettarsi a disertare e a unirsi alla rivoluzione”.

Lo scorso 15 gennaio, un altro deputato Imad Ghaliun di Homs, aveva fatto altrettanto, annunciando la defezione alla tv panaraba al Arabiya.

Alla fine di marzo del 2011, un altro deputato, lo shaykh Yusuf Abu Rumiye as Saadi della regione di Daraa aveva pubblicamente espresso, in aula, il suo disappunto per la repressione attuata dal regime nel sud del Paese.

L’onorevole al Yusuf di Idlib ha denunciato: “l’uccisione di civili indifesi, i cui corpi sono stati mutilati; l’uso di ogni tipo di armi pesanti e leggere per reprimere le manifestazioni pacifiche; la distruzione delle case sopra le teste dei loro abitanti a colpi di proiettili di carri armati; violenza commessa sulle donne e imposizione di girare nude in pubblico; uccisione e arresto di bambini; violazione delle moschee e vilipendio al Sacro Corano”.

Qui sotto i video rispettivamente di al Yusuf, Ghaliun e Abu Rumiye. SiriaLibano ha scattato delle istantanee delle schermate del sito Internet del Parlamento dove ancora oggi, 16 aprile 2012, sono presenti le schede relative ai tre deputati, con relative foto, contatti e curricula vitae. Per non appesantire questa pagina non pubblichiamo tutto il materiale, ma chi fosse interessato può farne richiesta.