Chi è lo shaykh Asir, megafono anti-sciita di Sidone

lo shaykh Ahmad al AsirAlla vigilia dell’annunciata manifestazione dei salafiti libanesi a Beirut, programmata per domenica 4 marzo 2012 e ufficialmente in sostegno del popolo siriano, pubblichiamo un breve profilo dello shaykh Ahmad al Asir di Sidone, predicatore sunnita noto per le sue invettive anti-sciite e per la sua pubblica presa di posizione a fianco dei rivoluzionari siriani.

Al Asir si è fatto promotore dell’iniziativa di riunire tutte le forze fondamentaliste sunnite libanesi a Beirut, ma i salafiti locali, come riferisce nel dettaglio Ghassan Rifi giornalista di as Safir specializzato nell’argomento, hanno respinto l’appello.

E assicurano che domenica a Beirut ci saranno due sit-in distinti, quello dei locali e quello di al Asir. Intanto, gli alleati di del regime di Damasco annunciano un terzo sit-in in sostegno della repressione in corso da circa un anno. L’esercito e le forze dell’ordine libanesi avranno domani, 4 marzo, un po’ di lavoro da sbrigare nel porto settentrionale del Libano.

Al di là della cronaca è bene ricordare che nelle due roccaforti del sunnismo libanese, Tripoli e Sidone, la questione siriana viene spesso evocata per ribadire la propria appartenenza a un unicum sunnita, che supera i confini di Libano e Siria e che si propone, grazie anche al sostegno saudita, come rivale al fronte militante sciita rappresentato dal movimento libanese Hezbollah e dal suo alleato l’Iran.

In tale contesto, la figura di Asir asssume contorni interessanti e il quotidiano as Safir di Beirut ne fa qui un ritratto, che segnaliamo a chi legge l’arabo. Gianluca Foti lo ha gentilmente tradotto e sintetizzato per SiriaLibano. Ahmad Muhammad Hilal al Asir al Husseini nasce nel 1968 a Sidone da padre sunnita e da madre sciita di Tiro.

Frequenta gli studi sciaraitici nel centro del sunnismo libanese, la Dar al Fatwa di Beirut. Inizia la tesi di laurea che non porta però a compimento. Nel 1989 inizia l’attività di predicatore (da’iyy) a Sidone e otto anni dopo, nel 1987, fonda ad Abra, località a est di Sidone, la moschea Bilal diventandone imam e predicatore (khatib). In seguito agli scontri armati in Libano a sfondo confessionale del maggio 2008, lo shaykh Asir comincia le sue virulente prediche anti-sciite.