“La Siria oggi” all’Ens di Lione

Ecrire les modernités arabes è il titolo di un seminario organizzato dall’Ecole Normale Supérieure (Ens) di Lione che si articola in diversi appuntamenti che hanno come obiettivo comune l’approfondimento della storia sociale e culturale delle moderne società arabe tra l’Ottocento e i giorni nostri.

Il 16 febbraio è il turno della Siria, con un appuntamento dal titolo La Syrie aujourd’hui, che può vantare la partecipazione di stimati intellettuali e artisti che presenteranno la Siria da angolazioni diverse.

Hassan Abbas, professore all’Institut français du Proche-Orient (Ifpo) di Damasco e Hamit Bozarslan, esperto di storia e scienze politiche dell’École des hautes études en sciences sociales (Ehess) di Parigi dibatteranno sulla rivolta in corso in Siria da quasi un anno, confrontandola e distanziandola dalle altre sollevazioni popolari che hanno insaguinato il mondo arabo dalla fine del 2010 e che in molti casi non si sono affatto risolte.

Fabrice Balance, del Groupe de recherches et d’études sur la Méditerranée et le Moyen-Orient (Gremmo) e Farouk Mardam-Bey intellettuale siriano, da decenni rifugiatosi a Parigi, dove svolge la professione di editore, ben noto ai lettori di SiriaLibano per le sue prese di posizione contro il regime degli al-Asad, si interrogheranno sui rapporti tra lo Stato centrale, il territorio e la società siriani.

Mentre a parlare del ruolo che la letteratura svolge in Siria e – in particolare – del suo legame con la “rivoluzione” in corso ci saranno Rania Samara, ricercatrice ed esperta di letteratura all’Institut d’études de l’islam et des sociétés du monde musulman e Samar Yazbek, la nota scrittrice siriana appartenente alla stessa comunità confessionale (gli alawiti) della famiglia presidenziale, i cui romanzi, Il profumo della cannella e il più recente Lo specchio del mio segreto, sono stati tradotti anche in italiano.

La conferenza si svolgerà nella sala F05 della sede dell’Ens di Lione il 16 febbraio a partire dalle 14.30. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il programma completo in formato pdf.