Leila ‘Guevara’ Hamze, da preside a cecchino

Guevara è il suo nome di battaglia. Non siede più dietro la scrivania di preside di una scuola superiore, ma aspetta paziente dietro un muro di una casa semi-distrutta che “i terroristi” entrino nello spazio del mirino del suo fucile automatico. Per poi premere il grilletto. Leila Hamze ha 44 anni e fa il cecchino.

E’ originaria di Zahra, una località alle porte di Aleppo abitata in prevalenza da sciiti duodecimani, minoranza tra le minoranze nella Siria dominata dalla famiglia del presidente Bashar al Assad e da un pugno di altri clan alawiti, costellazione della galassia sciita.

*** Il 6 febbraio 2013 il Telegraph ha pubblicato la storia di Guevara. Ruth Sherlock e Alessio Romenzi (fotografo) hanno parlato direttamente con lei, confermando che combatte nelle file dei ribelli e non in quelle del regime. Qui l’articolo. Ci scusiamo con i lettori per aver dato una versione non esatta della storia di Leila ‘Guevara’ Hamze ***