“O Assad o diamo fuoco alla Siria”. Ecco il video

Uno dei crimini più volte attribuiti dai civili siriani al regime del presidente Bashar al Assad è quello di dare fuoco alle abitazioni nelle zone più colpite dalla repressione della rivolta.

Nelle ultime ore è stato pubblicato da attivisti un video – ripreso dagli stessi soldati governativi e poi ritrovato sul cellulare di uno di loro, forse ucciso in scontri – in cui si mostrano alcuni soldati dell’esercito regolare siriano appiccare il fuoco, con metodo, all’interno di una casa.

Non è possibile identificare la regione o la città dove si trova l’abitazione né la data esatta della realizzazione del video. Verso la fine del filmato, uno dei soldati ripete lo slogan ormai celebre delle forze lealiste: “O Assad o bruciamo tutto il Paese”.

I militari svuotano un armadio dei vestiti e cominciano a dare fuoco ad alcune camicie, assicurandosi di gettarle ai quattro angoli della stanza. La pratica era stata già documentata nei mesi scorsi da numerosi giornalisti e fotoreporter indipendenti entrati illegalmente nella regione nord-occidentale di Idlib.